GRAN PREMIO DEL GIAPPONE

GRAN PREMIO DEL GIAPPONE

October 8, 2017

Al termine del Gran Premio del Giappone, qui a Suzuka, ecco le dichiarazioni dei nostri piloti e del team principal

 

Pierre Gasly (STR12-04, Car 10)
Gara: 13° pos.


"È stata una gara piuttosto difficile, sono un po' deluso. Il nostro ritmo non è stato eccezionale e ho faticato un po' con la vettura. Ho continuato a fare del mio meglio e, ad un certo punto, stava andando bene ho raggiunto una Haas. Ma non appena ho iniziato a chiudere il gap, rimanere dietro o cercare di superare è diventato troppo difficile. Poi, dopo quel gran bloccaggio, siamo dovuti rientrare ai box prima del previsto... quindi, sicuramente, non è stata una corsa facile, questo è certo, ma continueremo a spingere! Adesso dobbiamo analizzare quanto successo in gara oggi e cercare di migliorare le nostre performance".

 

Carlos Sainz (STR12-01, Car 55)
Gara: Ritirato


"Quant'è deludente, questo non era il modo in cui avrei voluto salutare la Toro Rosso, questo è certo! Vorrei scusarmi con tutta la squadra per il ritiro nel corso del primo giro... cercavo di giocarmi tutto in partenza, per provare a guadagnare delle posizioni, e quando sono andato all'esterno della curva 6 ho trovato molto più sporco in pista di quanto mi aspettassi e, semplicemente, ho perso il controllo della vettura. È un peccato, perché avrei voluto ottenere un buon risultato a Suzuka con la squadra, ma rimarrò positivo: questi tre anni qui sono stati assolutamente straordinari, sono stati la preparazione ideale per me; rispetto a quello che ero nel 2015, oggi mi sento un pilota completo e migliore e questo grazie alla Toro Rosso, un gruppo di professionisti che mi ha aiutato a diventare ciò che sono oggi. Lasciare la pista, stasera, sarà commovente".

 

Franz Tost (Team Principal)


"È stato un weekend particolarmente difficile e frustrante per noi. Carlos si è dovuto schierare in fondo allo schieramento perché abbiamo dovuto cambiare tutta la power unit. Poi purtroppo, nel corso del primo giro, è finito fuori pista e questo ha messo fine alla sua corsa. Pierre è partito dalla P14 ed è stato vicino a poter segnare un punto, ma abbiamo dovuto fare un pit-stop extra che, alla fine, gli ha fatto tagliare il traguardo in P13. La cosa positiva è che, però, ha terminato la gara, continuando a fare esperienza al volante della vettura. In generale, il nostro ritmo nel weekend non è stato quello che ci aspettavamo, ma speriamo di poter migliorare nelle prossime due gare in successione che affronteremo tra due settimane".