SINGAPORE GRAND PRIXVIEW

SINGAPORE GRAND PRIXVIEW

September 11, 2017

A cosa pensano i nostri piloti quando è il momento di prepararsi per Singapore?





Carlos Sainz

DEGREES
Direi che quella di Singapore è probabilmente la gara più dura del calendario, non solo per la natura del suo circuito, ma anche per lo sforzo fisico cui ogni pilota è sottoposto. Guidare con più di 50 o 60 GRADI all'interno dell'abitacolo, a causa del caldo e dell'umidità, sottopone il fisico ad un grande stress. L'aria è praticamente ferma: siamo in mezzo ai grattacieli. Quindi dentro le vetture la temperatura sale tantissimo!

DEMANDING
La pista in sé è molto lunga, stretta ed estremamente FATICOSA. Non c'è tempo per riposarsi durante un giro veloce e si deve rimanere concentrati al 100% in ogni momento, poiché le protezioni laterali sono davvero molto vicine.

WEIRD
Continueremo a tenere i nostri ritmi secondo il fuso orario europeo, nonostante saremo a Singapore, e la cosa può risultare un po' STRANA: ci svegliamo ogni giorno intorno alle 14 e lasciamo la pista alle 3 del mattino, che è una cosa tanto strana quanto speciale. Arrivando dall'Europa, non ho difficoltà con questa tabella di marcia un po' inusuale. A volte, per esempio, è più difficile adattarsi a fusi orari come quelli della Malesia o del Giappone.

TOUGH
Lo scorso anno ho fatto una delle mie migliori qualifiche della stagione, ed è qualcosa di veramente importante da fare a Singapore, perché su questa pista è difficile superare, durante la gara. Purtroppo, alla fine non ho potuto godere del vantaggio di una buona qualifica: ho avuto una partenza particolarmente frustrante... è stato un momento davvero DURO, perché mi aspettavo di poter lottare per la zona punti. Probabilmente abbiamo perso la possibilità di fare un gran risultato! Vedremo se riusciremo a farlo quest'anno...

ANTI-SHOPPER
Ci sono tanti centri commerciali a Singapore, ma devo ammettere che non mi piace andare a fare shopping, sono una sorta di "ANTI-SHOPPER"! Se ho un po' di tempo libero, preferisco usarlo in altri modi, tipo fare sport o gustarmi del buon cibo!

 






Daniil Kvyat

MEGA-ATHMOSPHERE
Il Gran Premio di Singapore è un evento davvero grandioso perché si svolge nel cuore di una città davvero cool, c'è una MEGA ATMOSFERA! Correre di notte rende tutto ancora più speciale e direi che si tratta di uno dei weekend più speciali dell'anno.

WELL-PREPARED
Qui fa abbastanza caldo e c'è tanta umidità, il che significa che sarà una corsa impegnativa dal punto di vista fisico. La buona notizia è che lì ci arrivo sempre molto in forma, grazie a tutto il lavoro di preparazione che porto avanti durante l'anno insieme al mio trainer.

MORNING
Anche se è difficile, a volte provo a fare un po' di shopping dato che ci sono molti centri commerciali in città. Non è facile perché correremo a Singapore tenendo conto dell'orario europeo, quindi quando la gara sarà conclusa qui sarà mattina presto e tutti i negozi saranno già chiusi! Un'opzione sarebbe quella di svegliarsi un po' prima e andare a fare shopping prima di arrivare al circuito, ma mi piace dormire e questo è in realtà quello che dovrei fare fino all'ora di pranzo.

FOCUSSED
L'anno scorso ho terminato a punti (P9), dopo una buona sessione di qualifica (P7): spero che si possa essere competitivi anche quest'anno. Poi, tutto può succedere a Singapore, le barriere qui sono veramente addossate alla pista e la preparazione fisica può fare la differenza. Mi sono allenato duramente per essere in grado di rimanere concentrato sulla guida senza preoccuparmi di nient'altro... Dobbiamo cogliere al volo ogni possibilità ci si presenta e portare a casa più punti possibili.

SLEEP
Anche se dormo per il solito numero di ore, dovermi svegliare all'ora di pranzo mi dà la sensazione che mi sia permesso di dormire più a lungo, rispetto a qualsiasi altro weekend di gara, ma ci sono un bel po' di cose da fare durante il giorno... Forse anche il fatto di andare a letto più tardi mi fa sentire come se fossi in vacanza... ma credetemi, non lo siamo!